• On the wave of Digital Innovation

  • Business and Technology Consulting

    160 specialisti che operano nel territorio nazionale

  • Outsourcing Value

    Investiamo nelle persone ancora prima che nelle idee

  • Enjoy Future Workforce

    Professionalità in evoluzione al servizio dei nostri IT Partner

Magazine

L’impresa Digitale Italiana. SAP NOW fa il punto sulla salute delle tecnologie intelligenti nelle aziende

 

 

 

Quest’anno Sap Italia festeggia 30 anni di carriera e ha deciso di celebrare la ricorrenza con un evento tanto atteso dagli addetti ai lavori: il Sap Now 2018. Nato come Sap Forum, la manifestazione ha avuto luogo il 18 ottobre a FieraMilanoCity e ha presentato le trasformazioni della piccola media impresa di fronte ai traguardi della Business Application.

Il motore di questa trasformazione, come ha spiegato Luisa Aurienti, AD di Sap Italia – nello speaking di apertura – è la mole dei dati plasmati dalle tecnologie intelligenti. Proprio di Impresa Intelligente si è parlato infatti nella carrellata dei diversi show cases susseguitosi durante l’evento, dove la piccola e media impresa italiana in questi ultimi trent’anni ha brillato, con oltre l’80% di presenze tra i clienti di Sap Italia, immersi nel bacino di più di 100.000 aziende che rappresentano il mercato internazionale.

Le aziende cercano una soluzione per far convivere persone e sistemi informativi

Ma cosa cercano di più le aziende italiane che hanno bisogno di sviluppare la propria Control Tower? Prime fra tutti spiccano l’intelligenza artificiale e la machine e-learning per la logistica, argomento molto critico per il settore del retail, ha spiegato Aurienti. La convivenza tra risorse umane e sistemi informativi è invece una tematica che si fa sempre più incalzante, soprattutto dopo l’introduzione dell’intelligenza artificiale nei sistemi di recruitment aziendali. A parlare di questo argomento è stato, durante lo speaking “Made in Italy, Made In Digital”, Giacinto Tenaglia, HR & IT Manager di GELDI. Tenaglia parla della risoluzione del paradigma Tecnologia, Processi e Persone come la vera innovazione messa in atto dalla Business Intelligence. L’obiettivo è quello di riscrivere questo processo delicato per renderlo operabile da Sap. Intanto, la filiale italiana del colosso tedesco ha presentato a Sap Now una soluzione per operare nel comparto recruiting capace di superare i pregiudizi nel processo di selezione del personale tipici dell’intelligenza umana.

Delegare poteri e competenze per mettere in atto la rivoluzione digitale

La digitalizzazione di per sè comporta un fenomeno di delegazione dei compiti molto chiaro, dove la compartimentazione dei settori di competenza viene esplicata anche grazie all’abbattimento delle barriere culturali e della diffusione dell’informazione digitale. “E’ necessario accettare di perdere le redini del controllo della propria azienda e delegare i poteri all’esterno”, afferma Paolo Galassi, Presidente A.P.I. In questo senso una revisione della cultura aziendale è necessaria per mettere in condizione le imprese di agganciare il mercato internazionale.

Il mercato italiano oltre frontiera. Il caso di Subito.it

Il mercato europeo viene ancora visto dalla piccola e media impresa italiana come “straniero” e poco accessibile, spiega Galassi, soprattutto per un limite di origine socio-culturale. In questo la tecnologia concede un significativo contributo alle aziende di ogni dimensione. E’ il caso di  Subito.it, prodotto web italiano di annunci di vendita e scambio del gruppo norvegese Schibsted. La piattaforma di annunci nasce infatti fuori frontiera come giornale cartaceo. Visto il grande successo ottenuto con il pubblico, ne viene realizzata anche la versione online. A questo punto l’azienda inizia un percorso di ramificazione del business a livello europeo ed è qui che entra in gioco, nel 2007, Subito.it. “Eravamo in 5 e oggi siamo in 250”, spiega Giuseppe Mauri, oggi Ceo di Subito.it. La nostra crescita è frutto di una distribuzione capillare di start-up nel territorio europeo, dove la digitalizzazione dei sistemi di gestione aziendale ha avuto un ruolo chiave.

L’impresa intelligente: sostenibilità e innovazione capillare

L’investimento in tecnologia è ancora in salita, soprattutto per quanto riguarda l’ambito CRM. Grazie al digital, come spiega Adriano Ceccherini, General Business Director di SAP Italia, la dimensione dell’azienda non è più un problema quando si tratta di mettere all’opera le nuove tecnologie. Il digital ha, in questo senso, diminuito le differenze tra piccola e grande impresa, ma deve anche essere una spinta per una ricollocazione intelligente dei saperi e delle competenze. “Far crescere l’innovazione dal basso puntando sulla sostenibilità dei processi. Senza però farsi abbagliare dalla luce riflessa dell’innovazione tecnologica – perdendo in questo modo una visione d’insieme del percorso – lavorando in maniera armonica e non da solista”. E’ quanto afferma Virgilio Basilico,Global IT Manager di Vibram.L’impresa intelligente, leit motiv del Sap Forum 2018, è un’impresa dove applicazioni di Intelligenza Artificiale, Machine Learning, IoT e BlockChain lavorano integrate con un’architettura aziendale già definita, ma dove il business digitale apre nuove strade verso gli orizzonti del nuovo mercato 4.0.

Author: Claudia Sistelli

 


ARC PUBLISHING di Jeff Bezos e il giornalisno cresciuto insieme al web

 


Il Washington Post è divenuto un’impresa digitale nel 2016, dopo 140 anni di onorevole rappresentanza del giornalismo americano e come modello per tante riviste native del web che hanno fatto la loro comparsa negli ultimi anni. L’operazione epocale è stata merito di Jeff Bezos, magnate dell’industria internet e proprietario di Amazon.

Bezos acquisisce il Washington Post e conferma il successo dell’editoria digitale

Se può sembrare scontato il successo imprenditoriale dell’acquisizione del giornale da parte di Bezos – vista la sua comprovata esperienza nel settore dei prodotti per il web – è d’altra parte meno scontata l’approvazione da parte della job class del giornalismo tradizionale nel farsi trascinare in questo cambiamento netto della modalità di sviluppare un prodotto editoriale.

Arc Publishing adatta a sviluppare le idee di qualsiasi giornale

In Europa, per esempio, più che nei paesi anglosassoni, è più difficile fare propri quelli che sono i progressi della tecnologia nel campo del giornalismo, sottovalutando il fatto che l’editoria – sia cartacea che digitale – centralizzata per mezzo di un unico software permette di tagliare costi e risorse, ma anche di aumentare la produttività della redazione. La Arc Publishing, la società creata da Jeff Bezos, gestisce non solo il Washington Post ma anche altre testate giornalistiche ed è divenuta una piattaforma di editoria digitale adattabile a diverse modalità di produrre informazione. Oltre che dal W.P. stesso, viene utilizzata con successo sia da piccole che grandi testate giornalistiche, come il Los Angeles Time e L’Alaska Dispatch.  Arc Publishing è stata creata per far collaborare competenze tecniche e umanistiche. La scienza dei dati o Data Science, lo sviluppo dell’ecosistema di applicazioni e il processo di creazione dei testi collaborano al perseguimento dello stesso obiettivo, ovvero quello di ottimizzare il lavoro della redazione. L’idea è quella di mettere a disposizione diversi tools realizzati per le diverse esigenze di gruppi di lavoro: redattori, sviluppatori e designer.

Il giornalismo del web cresce grazie al Cloud

Il linguaggio naturale e quello ottimizzato per il web, il Data Journalism e le nuove tecniche di storytelling nate con l’avvento del web hanno un’altra ragione di esistere grazie alle piattaforme digitali come Arc Publishing, che hanno reso possibile un tipo di giornalismo inedito, quello fatto con l’aiuto dei codici con i quali è scritto il linguaggio dei software e anche quello del web. Il Code Journalism è un modo di fare informazione che molto ha appreso dalla tecnologia, ma che molto restituisce ad essa.Da quando, nel 2013 – Jeff Bezos ha rilevato il Washington Post – ad oggi, il numero degli abbonati è salito a oltre un milione, superando le attese previste in un primo bilancio. Merito soprattutto del successo del prodotto di publishing creato per il quotidiano statunitense ma ideale per qualsiasi testata giornalistica. La suite di applicativi cloud permette infatti di pagare per quanti lettori le testate riescono effettivamente a raggiungere, garantendo un controllo delle spese simile, se non maggiore, di quello della produzione di giornali cartacei. D’altro canto l’informazione di qualità, che sembrava sinonimo esclusivo della carta stampata, si presta ad essere fruita, seppur in maniera differente, anche (e soprattutto) dal pubblico online.

Author: Claudia Sistelli

 


DATA SCIENTIST. 5 Aspetti e requisiti del mestiere di chi cura e manipola i Big Data

 

 

I Big Data sono divenuti un investimento al quale le aziende affidano gran parte delle risorse per aumentare competitività e fatturato. Le statistiche ci dicono che il Data Scientist è attualmente uno dei mestieri legati alla IT più ricercati e soddisfacenti dal punto di vista professionale e remunerativo. Quali abilità vengono messe in gioco dal Data Scientist e perchè sono importanti per gestire una mole di dati che si muove velocemente.

Il Data Scientist ricava le domande dai dati e aiuta a formulare le risposte

Tra i compiti del Data Scientist troviamo le scienze statistiche che governano i fenomeni legati al calcolo delle probabilità, le tecnologie della Machine Learning e Cloud che aiutano questi processi e le abilità per tradurre le informazioni tratte dai dati raccolti in decisioni da prendere per portare avanti un progetto di business. A queste competenze se ne aggiungono altre, quelle che riguardano le abilità di collaborazione e la trasmissione di informazioni in forma più o meno complessa.Nella pratica il Data Scientist segue l’intero processo di rilevazione, raccolta e gestione dei dati strutturati e non strutturati ricavati dall’andamento del business in questione. Si tratta di dati di enorme varietà e forma, come cifre di vendita, numero di clienti, coordinate bancarie, dati di traffico su un sito web, ma anche impression degli utenti riguardo una determinata campagna di marketing. Una volta convertiti i dati in informazioni indirizzate al business aziendale, il Data Scientist ha però il compito anche di suggerire una modalità di utilizzo degli stessi al fine di migliorare la strategia di business.Ma quali sono le caratteristiche che deve avere un Data Scientist?

1 . Percorso di studi e competenze

Il percorso di studi di un Data Scientist è ricco di nozioni provenienti da settori differenti. Ecco qui alcune delle materie più rilevanti:

  • Ingegneria dei software e Machine Learning
  • Big Data e Data Mining
  • Semantica e alla gestione delle informazioni
  • Project Management
  • Data Science
  • Digital Marketing

Esistono dei corsi di studi universitari appositamente creati per questo ruolo, ma ciò non toglie che si possano acquisire le competenze necessarie anche partendo da un percorso di studi affine, poi perfezionato attraverso corsi specifici.

2 . Conoscenze multidisciplinari

La multidisciplinarietà delle conoscenze del Data Scientist – ingegneria, economia, informatica, statistica – deve renderlo agile nell’operare in tutti i contesti nei quali verrà a contatto, dalla profilazione dei consumatori all’analisi finanziaria, passando per la gestione di un sistema di intelligenza artificiale.Non solo business, quindi, ma anche uno studio dei fattori ambientali e umani che convergono alla creazione di un dato statistico.

3 . Studiare lo scenario di marketing di un prodotto specifico

Che si tratti di una linea di abbigliamento o di un servizio bancario, la conoscenza del prodotto a cui si va a lavorare può essere un forte incentivo per il raggiungimento del target di risultati richiesto dall’azienda. Studiare la vita di quel prodotto, la sua collocazione nello scenario di marketing diviene allora indispensabile per adeguare il mestiere del Data Scientist a una strategia di marketing specifica.

4 . Il fattore tempo

I dati con i quali si confrontano ogni giorno le aziende sono aumentati di numero e complessità. Ma non solo. Anche la velocità con la quale cambiano è aumentata. Le aziende in questo senso operano in direzione di una sublimazione dei tempi per ricavare i dati, ma anche per interpretarli.Il Data Scientist contribuisce, con la sua operatività, a rendere smart-opened i processi aziendali per creare una strategia di business vincente. Ideazione, lancio del prodotto, requisiti e clientela target sono passi che vengono gestiti oggi, rispetto ad alcuni anni fa, in maniera più diluita: si procede cioè per piccoli step che consentono di “capire” mentre si sta agendo. In questo senso i dati coprono un ruolo di prim’ordine, perchè consentono una trasparenza maggiore nella comprensione dell’efficacia di una strategia e – altrettanto importante – sono eloquenti anche nelle prime fasi dell’avvio di un piano di business.

5 . La comprensione (e l’importanza) del dato destrutturato

Ai dati che possono essere interpretati immediatamente (parliamo dei dati strutturati come andamento delle vendite o numero di clienti) se ne aggiungono altri chiamati dati destrutturati, che vanno estrapolati dalle abitudini di comportamento del cliente (e del prodotto), come i feedback sulle campagne di social media marketing. I dati destrutturati sono preziosi nella loro complessità ma necessitano anche di più tempo e risorse per essere interpretati.Il Data Scientist si addentra così nella giungla dei dati destrutturati per fornire un indicatore preciso che aiuterà l’azienda a formulare una risposta concreta alle questioni poste in essere dalla comprensione di queste informazioni.

Author: Claudia Sistelli

 


DATA RECRUITMENT: A.I. in tutte le fasi del processo di selezione

 

 

Quali saranno le novità dell’Intelligenza Artificiale sulla base delle esigenze dei Recruiter? Predictive Analysis e Big Data i protagonisti della nuova modalità di selezione del personale, integrata con strumenti digitali e con una visione più Smart dell’intero processo di recruiting.

Le nuove professioni IT, come il data scientist, l’architetto IT o l’ingegnere IOT hanno bisogno di tecnologie come la Machine Learning per essere individuate dai comparti di Recruiting. I Big Data, argomento ora sovraesposto grazie alla rapido sviluppo delle Scienze dei Dati, sono divenuti fondamentali anche per la ricerca di nuovi talenti.

Selezionare i candidati con l’aiuto dell’Intelligenza Artificiale. Anche le strategie di marketing aziendale coinvolte nel sistema Data Recruiting

Predictive Analysis: questo il settore che sta entrando a far parte anche del vocabolario degli Head Hunter, soprattutto nelle aree Digital. I dati, quindi, orientati nella ricerca e nella gestione delle risorse del personale. Tutti i processi di recruiting potranno essere automatizzati da tecnologie apposite, anche se sul recruiter in persona ricadranno sempre le responsabilità maggiori, cioè quelle di decidere, in ultimo atto, se le caratteristiche del candidato sono idonee all’assunzione.Ma cosa è possibile fare con l’aiuto dell’Intelligenza Artificiale?L’obiettivo principale, come del resto vale per tutti gli altri ambiti dove la tecnologia Data-Focused è applicata, è di velocizzare i processi di raccolta, manipolazione e interpretazione dei dati.Tutte le fasi della ricerca del personale possono dunque essere inserite nella catena di montaggio della A.I: dal primo contatto con il candidato, alla creazione di un database di candidati idonei, alla gestione generalizzata del processo di recruiting.I strumenti a disposizione sono tanti, a partire da un Cloud di domicilio dei dati raccolti, alla collaborazione con le rete globale di Job Seeking, fino alle applicazioni desktop e mobili fatte su misura per il mestiere del Recruiting. Infine la chiave per interpretare la mole di informazioni raccolte: i strumenti di Recruitment Analytics. Anche la cooperazione tra il comparto di Recruiting e gli altri organi dell’azienda potrà essere più efficiente, grazie ad applicazioni che mettono all’opera azioni dettate da strategie di recruiting e di gerarchia superiore.

Il mercato HR e la Digital Transformation sempre più vicine

Nell’ultimo evento SAP che si è svolto poco tempo fa, Luisa Aurienti, AD di Sap Italia, ha sottolineato l’importanza di una connessione maggiore tra persone e sistemi informativi, introducendo l’avvio di nuove tecnologie per l’HR Recruiting. Del resto il mercato HR si muove in direzione del rinnovo dei processi stessi di recruitment e quelli legati alle nuove tecnologie sono in prima linea.La Digital Transformation ha toccato anche il modo di scegliere i candidati, e non solo grazie ai Big Data. Ai recruiter evoluti è richiesto di contemplare una visione Smart: i dati, certo, ma anche il corollario di tecnologie che assistono il lavoro di ricerca del personale, come i social media. Insomma una visione più completa che comprenda i nuovi modi messi a disposizione dalle rete e dalla Digital Transformation.

Author: Claudia Sistelli

 


TBICO per Cloud Foundry | Applicazioni Cloud Native per gestire i BIG DATA

 

 

Le piattaforme Cloud permettono alle aziende di mantenere un certo controllo sui linguaggi e le applicazioni utilizzate. L’ambiente Cloud è la soluzione ready-to-use per sviluppare applicazioni native portatili su misura delle aziende, permettendo di concentrarsi sulle funzionalità e le risorse per il business piuttosto che sui sistemi che permettono di creare ex-novo le applicazioni in Cloud.

La creazione di applicazioni native senza dovere investire risorse nella creazione di infrastrutture nell’ambiente Cloud è prerogativa di Cloud Foundry, l’ente no profit che si occupa di fornire alle aziende applicazioni pronte all’utilizzo, in grado di interagire velocemente con tecnologie e tools che verranno sintetizzati nell’applicazione in un secondo momento.

Cloud Foundry è un Open Source Project, frutto del lavoro di una community di persone e aziende diverse che operano con l’obiettivo di fornire a clienti o enti pubblici soluzioni Cloud integrate e sempre open innoved. Tbico per Cloud Foundry | Tecnologie Open Source e software Cloud Oriented Uno dei collaboratori che è entrato a far parte di Cloud Foundry è Tibco, produttore di software Cloud oriented, grazie al quale è stato possibile far operare la piattaforma TIBCO BusinessWorks Container Edition nell’ambiente Cloud di Foundry. La collaborazione è nata nel 2016 e a due anni dal suo esordio ha incrementato il già ricco parterre di tecnologie che hanno contribuito a rendere più accessibile l’approccio Cloud Native a migliaia di aziende in tutto il mondo.

Il mercato del Cloud in Italia vale più di 2 miliardi di euro, ma è ancora grande la distanza tra le PMI e le grandi imprese sull’adozione del Cloud.

Anche se solo una piccola percentuale di aziende di piccole – medie dimensioni ha iniziato a utilizzare soluzioni Cloud Native (circa il 25% a livello mondiale) il trend è in crescita, mentre più della metà delle grandi imprese lo ha già adottato per gestire dati e tecnologie.

Quali i settori più coinvolti? In prima linea troviamo il manifatturiero e il bancario, seguito da Telco e Media. I Servizi ancora non hanno adottato a pieno ritmo l’ambiente Cloud, mentre il settore Gdo e Retail ha mostrato un interesse in netta crescita. Obiettivo: Public Cloud e Hybrid Cloud per utilizzare al meglio l’AI Nello stesso anno in cui TIBCO annunciava la collaborazione con Cloud Foundry, introduceva i Tibco Accellerator, che permettono di utilizzare il Cloud per creare moduli di servizi verticali adatti a mercati specifici. L’obiettivo? Quello di rendere più disponibili le soluzioni Cloud ai clienti per mezzo della piattaforma Cloud Saas. La chiave per realizzare questo progetto si chiama Fast Data, ed è una piattaforma che permette di far comunicare fra loro gli strumenti di analisi come i Big Data e le tecnologie che generano dati. Uno degli obiettivi principali richiesti dalle aziende è infatti quello di migliorare l’User Experience dell’utente attraverso la creazione di nuovi servizi digitali. Questo aspetto, a differenza delle diverse fasce di utilizzo delle piattaforme Cloud, taglia in maniera trasversale tutti i settori delle imprese italiane.

Software come Tibco hanno in questo senso lo scopo di incrementare l’utilizzo del Public Cloud da parte delle aziende (IaaS, PaaS, SaaS e la recente XaaS) ma anche di fornire le basi per lo sviluppo di un Cloud d’avanguardia molto apprezzato dalle aziende, l’Hybrid Cloud.

Il Cloud Ibrido permette alle aziende di districare attività e dati in due piattaforme Cloud contemporaneamente: quella privata e quella pubblica, consentendo inoltre migrazioni di dati step by step e la garanzia di continuare a gestire informazioni sensibili in maniera privata.
Anche iPaas (integration platform as a service) ha avuto un picco di utilizzo negli ultimi tempi e consente di integrati ambienti differenti provenienti da Cloud pubblico o privato. Nel Cloud ibrido questa modalità di servizio è importante perchè permette di gestire le modalità di interazione e integrazione tra centro dati aziendale e applicazioni esterne.

In futuro sarà ancora più forte l’esigenza di creare un ambiente virtuale e interconnesso per gestire le informazioni aziendali e sia il Public che l’Hybrid Cloud hanno la prerogativa di fornire gli strumenti ideali per utilizzare al meglio l’intelligenza artificiale nella gestione dei dati.

Author: Claudia Sistelli

Industry

Enjoy Future Workforce

Trasparenza nel processo di recruiting e rispetto di un codice etico in ottemperanza alla normativa prevista in materia di contratti di assunzione lavorativa, sono due parametri fondamentali con i quali ci impegniamo ad apportare innovazione e competenze di qualità ai nostri partner. Un lavoro di stretta collaborazione con tutte le parti coinvolte, dalle aziende che richiedono professionalità sempre più specifiche, al personale reclutato per portare a compimento progetti più o meno complessi.

“Abbiamo la consapevolezza che il nostro impegno nel settore dell’outsourcing 4.0 abbia avuto riscontro, grazie al rinnovo di partnership di successo e al feedback dei nostri collaboratori, che hanno trovato nei progetti proposti una vivace spinta professionale.”

Academy

Formiamo il nostro personale con corsi di aggiornamento dedicati alle nuove tecnologie (Java, Salesforce, .net, Abap, Angularjs, Bootstrap). I docenti provengono da anni di esperienza nel settore dell’IT e sono in possesso di certificazioni specifiche per ogni ambito di insegnamento. La struttura dei corsi viene impostata in collaborazione con i nostri partner, al fine di ottenere un prodotto formativo di alta qualità, pronto per essere utilizzato a livello operativo.

About

Operiamo nel settore IT con servizi di consulenza e sviluppo applicativo grazie a un team formato da più di 160 professionisti tra programmatori, sistemisti e analisti frutto di un processo di outsourcing responsabile, che ha portato a partnership di successo con i maggiori player del mercato.

Eroghiamo servizi di CRM, SAP e Application Management che si servono di un sistema integrato di esperienze e tecnologie, improntato alla ricerca di soluzioni inedite e personalizzate. Sviluppiamo soluzioni ICT flessibili e adattabili ai diversi modelli di business, collaborando con i principali System Integrator.

L’outsourcing di qualità è un obiettivo che ci impegniamo a raggiungere con la formazione continua delle nostre risorse, grazie a percorsi interni ed esterni – come la nostra Academy – che guidano i nostri specialisti verso il futuro della Digital Transformation. Il rispetto di un codice etico come linea guida nell’inquadramento lavorativo dei nostri collaboratori, insieme alla ricerca di   professionalità variegate ci ha permesso di sostenere progetti articolati e aperti all’innovazione.

Negli anni abbiamo instaurato preziosi rapporti di scambio di saperi e competenze con clienti e collaboratori, generando valore aggiunto da trasmettere alle prossime generazioni di specialisti del settore IT.

Siamo presenti a: Roma, Napoli, Bologna, Verona, Torino e Milano

CONTATTI

Sede di Roma

Sede Legale e Operativa:
Via Padre G. A. Filippini 130, 00144 Roma
Partita iva 11618201005

info@investech-blue.com
investech-blue@pec.investech-blue.com
(+39) 06 45650030
(+39) 06.45650031

Sede di Milano

Sede Operativa:
Bastioni di Porta Nuova 21, 20121 Milan

(+39) 02.89041202

I Nostri Partner

LAVORA CON NOI

    Iscriviti

    Analisti programmatori CRM

    Per ampliamento gruppo su importanti progetti internazionale ricerchiamo con urgenza: Analisti programmatori CRM con competenze di configurazione e sviluppo sulla piattaforma Siebel e/o sulla piattaforma Salesforce. Il candidato ideale ha competenze su database relazionali Oracle e Sql Server La conoscenza di framework AngulaJs e Bootstrap sarà ritenuta fortemente caratterizzante. La ricerca è rivolta a professioni….


    Iscriviti

    Figure junior e senior su tecnologia Tibco

    Per ampliamento gruppo di Tibco ricerchiamo urgentemente su Roma e Milano figure junior e senior su tecnologia Tibco. Il candidato è in possesso di una esperienza di minimo 1 anno ed è in grado di configurare e programmare autonomamente su tecnologie TIBCO. Si offre contratto a tempo indeterminato ed immediata formazione sulla nuova piattaforma Tibco….


    Iscriviti

    Specialista Automazione Processi e Schedulazioni

    Per ampliamento gruppo interno al momento costituito da circa 50 risorse, ricerca su Milano uno Specialista Automazione Processi e Schedulazioni. Il candidato ideale ha competenze su una o più delle seguenti tecnologie: Tivoli, BMC, Control M, CA Dollar Universe, Unix/Linux OS. Si offre contratto a tempo indeterminato ed un ambiente di lavoro stimolante ed in contesto internazionale. Retribuzione in….


    Iscriviti

    Risorse ABAP

    Per ampliamento gruppo SAP al momento costituito da circa 50 risorse, ricerca su TORINO 4 risorse Abap con almeno tre anni di comprovata esperienza su grandi progetti, capacità, motivazione nonché propensione al problem solving ed al lavoro di team. Particolarmente gradita ma non indispensabile la buona conoscenza della lingua INGLESE La retribuzione di sicuro interesse rende….


    Iscriviti

    Programmatore .NET Junior

    Per ampliamento gruppo interno si ricerca su Roma Programmatore .NET Junior. Il candidato ideale deve avere competenze su Microsoft C#, Microsoft ASP.Net WEB Forms, Microsoft ASP.Net MVC, Microsoft Entity Framework ( release 4.3 o superiori ); Esperienza 6 mesi. Si offre contratto a Apprendistato di 3 anni. Il candidato interessato potrà inviare un C.V. dettagliato, con FOTO, specificando l’autorizzazione….


    Iscriviti

    Developer Sharepoint

    Stiamo ricercando su Roma figure di Developer Sharepoint con ottima conoscenza di sviluppo su piattaforma Microsoft SharePoint 2013, buona conoscenza dell’ object model di SharePoint sia client che server, buona conoscenza dei linguaggi C#, Asp.Net, e dello sviluppo di applicazioni basate su framework 4/4.5. Particolarmente gradita ma non indispensabile la buona conoscenza della lingua INGLESE….


    Iscriviti

    Candidatura Libera

    Inviaci la tua candidatura libera


Servizi IT

Application Management

AM

Il nostro team di professionisti sviluppa soluzioni applicative fornendo un supporto personalizzato su esigenze uniche del cliente. L’esperienza dei nostri operatori, insieme a certificazioni in ambiti di competenza specifici garantisce risultati che delineano un reale vantaggio competitivo sul mercato. L’area Web Development si occupa della progettazione di template web ottimizzati per device fissi e mobili, sviluppando App in codice nativo o mediante l’utilizzo di Framework Cross Platform come PhoneGap e Angularis.

CRM e SAP

Le nostre competenze spaziano dallo sviluppo abap alla consulenza funzionale sui moduli principali. Il nostro percorso di ricerca di tecnologie e progettualità nuove ci ha portato negli anni a orientarci sempre più nel settore CRM, dove il team dedicato sperimenta metodologie inedite per lo sviluppo e la verticalizzazione delle piattaforme. L’obiettivo è integrare le competenze del team Investech con le sfide progettuali dei nostri partner, mirando all’innovazione consapevole dei sistemi informativi

System Integration

Supportiamo le aziende nella gestione di soluzioni ICT in grado di adattarsi ai cambiamenti imminenti dei processi di business. Organizziamo corsi di formazione e aggiornamento grazie alla nostra Academy per seguire da vicino il percorso professionale del nostro team, specializzato nelle tecnologie SAP, TBICO, SIEBEL, Oracle, Unix e Microsoft. Collaborando con i principali System Integrator, siamo presenti in diverse realtà aziendali multinazionali.

Investech Lab

Collaboriamo allo sviluppo di progetti legati alle tecnologie Blockchain, Costumer Experience e Machine Learning, anche con il contributo di istituti universitari. La nostra Academy forma personale qualificato da affiancare alle nostre iniziative nel campo dell’innovazione dei sistemi informativi, affinchè le competenze acquisite vadano di pari passo con quelle richieste dalla Digital Transformation.

Privacy Policy – Regolamento 679/16
La presente informativa è resa ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (di seguito “Regolamento” o “GDPR”) e delle normative in materia di privacy attualmente vigenti.
Siamo quindi ad informarLa che la società Investech Blue S.r.l., in qualità di Titolare del Trattamento (si seguito “Titolare”), gestisce il sito www.investch-blue.com (qui di seguito, il “Sito”) ed entrerà in possesso, in occasione della Sua navigazione nel Sito e delle eventuali azioni nello stesso intraprese, di dati personali che la riguardano.I dati saranno comunque trattati nel rispetto dei principi previsti dall’art. 5 del Regolamento e garantendo la liceità del trattamento secondo quanto riportato nell’art. 6 del medesimo Regolamento.
In relazione a quanto sopra esposto, La informiamo pertanto di quanto segue:1 – Identità e dati di contatto del Titolare del Trattamento

Titolare del trattamento è la Investech Blue S.r.l. con sede in Via Padre G. A. Filippini 130, 00144 Roma RM, P.iva e Cod. Fisc. 11618201005 contattabile all’indirizzo mail: privacy@investech-blue.com

2 – Finalità e base giuridica del trattamento

Il trattamento dei Suoi dati personali, oltre che per le finalità previste da leggi, regolamenti o norme comunitarie, è finalizzato:

a. Attività di comunicazione: Il conferimento esplicito e volontario di posta elettronica nonché di tutti gli eventuali altri dati personali forniti dall’utente nella comunicazione, mediante form o mail inviata agli indirizzi indicati su
questo sito, comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, utile e necessario alla formulazione di un riscontro o alla fornitura dei servizi.

b. Gestione dei dati di navigazione: I sistemi informatici e telematici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati di carattere personale, la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione telematica o è utile per la migliore gestione e ottimizzazione del sito (indirizzi IP, indirizzi URL, nome a dominio, orario delle richieste, dimensione dei files, parametri relativi al sistema operativo dell’utente).Tale acquisizione, che avviene a fini esclusivamente statistici o per monitorare il corretto funzionamento del sito, non ha finalità commerciali, né è rivolta in alcun modo all’identificazione dell’utente e viene svolta attraverso tecnologie lato server, gestite ed amministrate dal titolare del trattamento.

Il trattamento sarà effettuato sulla base del conferimento volontario di tali dati indispensabile per l’esecuzione delle richieste stesse, o comunque in relazione ad una attività di traffico sul nostro sito.

3 – Categorie di dati personali trattati
I dati trattati sono personali, di tipo identificativo o comunque necessari per essere contattati o per poter navigare sul nostro sito.

4- Ambito di comunicazione dei Dati Personali
I dati personali acquisiti potranno essere trattati da personale autorizzato dal Titolare del Trattamento e non saranno diffusi in alcun caso.

5 – Modalità del trattamento dei dati
Il trattamento dei Dati Personali avverrà mediante strumenti manuali, informatici o telematici, idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza e verrà eseguito da personale debitamente istruito al rispetto della Normativa Applicabile. Vi informiamo inoltre che i Dati Personali a Voi riferibili, saranno trattati nel rispetto delle modalità indicate dal Regolamento, i quali prevedono, tra l’altro, che i dati stessi siano:

  • trattati in modo lecito e secondo correttezza;
  • raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi;
  • esatti e, se necessario, aggiornati;
  • pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle formalità del trattamento;
  • conservati in una forma che consenta l’identificazione dell’interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono raccolti o successivamente trattati;
  • trattati secondo procedure univoche stabilite da una unica autorità di controllo (“Lead Authority”), identificata con riferimento allo Stato presso il quale il Titolare ha la sede principale.

Inoltre i processi aziendali del Titolare garantiscono la riservatezza e la sicurezza delle informazioni e la loro conservazione nel rispetto delle prescrizioni legislative e delle misure di sicurezza richieste.

6 – Periodo di conservazione dei dati (criteri di determinazione)

I Dati sono trattati e conservati per il tempo richiesto dalle finalità per le quali sono stati raccolti.

Pertanto i Dati Personali raccolti ed utilizzati per contattare l’utente saranno trattenuti sino a quando sia completata la richiesta da parte dell’utente stesso.

7- Cookie
Il sito web della Investech Blue S.r.l. utilizza i cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che ne

visiona le pagine. Gli utenti che accedono al Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer o periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.
Cookie tecnici: Il Sito utilizza esclusivamente cookie “tecnici”, quali i cookie di navigazione o sessione, quelli di funzionalità e quelli analitici, realizzati ed utilizzati dal gestore del Sito.
Cookie di navigazione o sessione: Vengono utilizzati cookie di navigazione o sessione diretti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito web, e quindi finalizzati a rendere funzionale ed ottimizzare la stessa navigazione all’interno del sito.
Cookie analitici: sono presenti cookie analytics, utilizzati e realizzati esclusivamente dal solo gestore del Sito, per raccogliere informazioni, in forma aggregata ed anonima, sul numero degli utenti e su come gli utenti visitano il sito.
Non sono presenti cookie di profilazione utilizzati dal gestore del Sito, né di parti terze.

8 – Diritti riconosciuti
La informiamo che, in conformità alla vigente disciplina, le vengono

riconosciuti i seguenti diritti:

  1. di accedere ai propri Dati Personali;
  2. di chiederne la rettifica;
  3. di richiedere l’aggiornamento e la cancellazione dei propri dati, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge;
  4. di chiedere che il trattamento sia limitato ad una parte delle informazioni che la riguardano;
  5. di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi (anche in parte);

Per far valere i suoi diritti, potrà contattare il Titolare del Trattamento dei dati ai contatti sopra riportati.

Le ricordiamo inoltre che, laddove il riscontro alle richieste non possa essere stato considerato soddisfacente, l’utente ha la facoltà di rivolgersi e proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali (www.garanteprivacy.it) nei modi previsti dalla Normativa Applicabile.

Investech Blue S.r.l.